Meditazione

PERCHE’ MEDITARE

Oggi siamo interconnessi con tutto ma siamo connessi con noi stessi?

Con il termine “meditazione” in Occidente si intende spesso come riflettere su un argomento, concentrarsi per trovare  una soluzione, ma questa non è l’idea giusta.

Meditare è un po’ svegliarsi da un sonno profondo.

Viviamo immersi nei pensieri nelle fantasie nei desideri in emozioni in un mondo di associazioni, questo crea sofferenza e ci allontana dall’esperienza diretta della vita. Ci attacchiamo alle nostre idee, credenze, ideali e le trasformiamo a volte in valori così gli atteggiamenti mentali diventano autorità interne e ne siamo dominati.

La meditazione agisce in direzione contraria alla chiusura.
La Libertà è il vero scopo della Meditazione.
Semina un pensiero e raccogli un’azione.
Semina un’azione e raccogli un’abitudine.
Semina un’abitudine raccogli un destino.

Non buttiamo via questo meraviglioso regalo, la Vita. Svegliamoci… Chiediamoci quali sono le priorità… Cosa vogliamo…

Intraprendiamo un viaggio non verso un mondo esterno ma interiore e portiamo attenzione a ciò che succede dentro di noi. Essere alla scoperta di come funziona la mente, significa essere alla scoperta di come funzioniamo noi.

Come l’acqua scorre preferibilmente dove ci sono già dei solchi, così la nostra mente tende ad andare su strade di pensiero già percorse e così ci chiude nelle abitudini di pensiero ed in modalità ripetitive che ci tengono attaccati ai nostri modi di soffrire.

La CONSAPEVOLEZZA ha molto da offrire. Per consapevolezza si intende la pura attenzione silenziosa e non giudicante, non è un parlare è un sentire.

Nella meditazione, il mantenere l’attenzione aperta a ciò che avviene nel corpo, al processo respiratorio, alla mente, alle sensazioni ci allena a stare fermi con quello che c’è. Così progressivamente possiamo vedere noi stessi come siamo, come se ci mettessimo di fronte uno specchio. Sentire quello che stiamo provando nel corpo, divenire spettatori dei pensieri che passano senza identificarci ci destruttura dalle nostre abitudini mentali e reattive e… ci permette di SCEGLIERE.

Siamo un gruppo di persone che amano praticare MEDITAZIONE VIPASSANA .

Ci incontriamo in abitazioni private o in palestra quasi regolarmente una volta alla settimana da parecchi anni. Tutti abbiamo partecipato a ritiri residenziali di Meditazione Zen e Vipassana. Seguiamo gli insegnamenti del maestro Corrado Pensa.

La crescita interiore non è solo un cammino individuale ma è un processo che avviene in una relazione universale. È processo che va controcorrente sia riguardo le abitudini personali che sociali. Incontrarci settimanalmente è un modo di aiutarci in questo cammino e di confermare e consolidare la nostra intenzione a praticare.

Coltiviamo la mente che vuole praticare.